Donnas: La cena del cuore

Venerdì 24 maggio, organizzata dai Volontari del Soccorso di Donnas, si è tenuta nel Salone Bec Renon di questo piccolo paese valdostano la prima edizione de la “Cena del cuore” e noi c’eravamo!

La cena, resa possibile grazie alla disponibilità dell’Unione Cuochi VdA, aveva come fine la raccolta fondi per il loro progetto “Adotta una famiglia” che si prefigge di aiutare dieci famiglie in difficoltà della zona, fornendo loro generi di prima necessità alimentari, per l’igiene personale e della casa ed inserita nel progetto di Crowdfunding #riempiamoilpiatto.

Messa così potrebbe sembrare la classica cena, un po’ ingessata, invece - per la Valle d’Aosta - è stato un *unicum* nel suo genere. Già, perché chef donne e uomini hanno incrociato i mestoli in una vera e propria gara. Quindi, due squadre composte da quattro cuochi ciascuna dovevano elaborare due menù completi, dall’antipasto al dolce, con gli ingredienti forniti e tutti i commensali presenti in sala hanno poi decretato il vincitore votando ogni singolo piatto prendendo in considerazione presentazione e, ovviamente, il gusto.

la cena del cuore

Le squadre si sono ritrovate il venerdì mattina dove hanno scoperto gli ingredienti che avrebbero dovuto utilizzare e con quelli rivisitare le ricette tipiche da presentare alla sera per la cena:

● la salé alla gressonara,

● la favò di Aymavilles,

● la Carbonade della Valdigne,

● la cheesecake al reblec e frutti rossi.

la cena del cuore

Mentre i volontari allestivano la sala, disponendo sapientemente tovaglie, piatti e posate, iniziavano ad arrivare i vari fornitori con acqua, vino, pane. In cucina il lavoro è iniziato subito per poi proseguire senza sosta e così terminare le varie preparazioni nei tempi richiesti.

la cena del cuore
la cena del cuore

la cena del cuore

Alle 19:30 tutto era pronto per accogliere gli ospiti. Alle 20:00 in punto dalla cucina sono usciti i primi antipasti della squadra nera, seguiti poco dopo da quelli della squadra rossa e così via fino all’ultimo piatto.

La cena è andata ben oltre le nostre aspettative, infatti ci aspettavamo una cena con tovaglie di carta a quadri e invece ci ha stupito la cura e l’attenzione al dettaglio. Si notavano subito i bei centrotavola fioriti, che davano un tocco di colore ed allegria, intonati perfettamente con la presentazione dei vari piatti che si sono susseguiti, sempre ben accompagnati dall’ottimo vino Doc di Donnas. Non sono stati dimenticati intolleranti e allergici ad alimenti, per i quali sono stati realizzati piatti appositi.

la cena del cuore
la cena del cuore

la cena del cuore

L’ambiente era raffinato, ma era pur sempre una gara ed alla fine si doveva decretare il vincitore. Ha vinto la squadra rossa, quella delle donne, che ha meritato una menzione speciale per l’ottimo dolce, che ha fatto la differenza.

la cena del cuore

La cena del cuore è stata un vero successo e all’uscita tutti erano curiosi di sapere come sarebbe stata la seconda edizione, nel 2020. Nessuno ha fatto trapelare niente, ma siamo sicuri che noi ci saremo di nuovo!

L’Associazione, oltre ad aver avuto davvero una bella idea, ha fatto grande lavoro di organizzazione e pianificazione. Tutto questo per aiutare famiglie che vivono davvero in situazioni di disagio, a volte estremo. Non è necessario donare chissà quanto per aiutarli a proseguire nella loro attività, bastano anche solo 10 euro e ho scoperto che donando online si riceve anche una “ricompensa” molto carina.

Allora aiutiamoli, perché basta davvero poco! Clicca sul link e dona anche tu! #riempiamoilpiatto