Scoprire il Piemonte: una visita a Borgofranco d’Ivrea

post.images.0.alt

In una bella domenica di settembre abbiamo fatto una passeggiata a Borgofranco d’Ivrea (TO), piccolo centro del Canavese.

Tutto è iniziato con un annuncio online dell’agenzia Life in Progress, che pubblicizzava un tour organizzato a Borgofranco d’Ivrea. La cosa ci ha subito incuriositi, perché si tende sempre a visitare luoghi lontani e a trascurare quelli vicini... Per cui abbiamo entusiasticamente deciso di partecipare.

Di questo interessante paese abbiamo visitato il centro storico e una villa del 1600, per andare poi alla scoperta di formazioni geologiche molto particolari chiamate balmetti. E come si conviene abbiamo concluso con un bel pranzo, gustando street food di ottima qualità.

Leggi tutto...

Viaggio avventuroso all’Ikea

post.images.0.alt

Lo sappiamo tutti: oltre ad utilizzare l'auto, il treno o l'aereo, si viaggia soprattutto con la mente...

Dopo quasi due anni, lo scorso weekend abbiamo deciso di tornare all’Ikea, per essere precisi al negozio di Collegno (TO). La ragione ufficiale era perché avevamo bisogno di un mobiletto, ma in realtà eravamo anche in crisi d’astinenza da polpettine svedesi con la marmellata!

“E quindi?” direte voi. E quindi... Beh mi è venuta l'idea di scrivere un post su un “viaggio” un po' diverso dal solito.

Leggi tutto...

Valle d'Aosta: cosa fare in 3 giorni a La Thuile

post.images.0.alt

In questa estate del 2021 – un anno per tanti motivi così particolare – abbiamo deciso di passare le vacanze riscoprendo il nostro territorio, la Valle d’Aosta, seguendo un concetto definito come turismo di prossimità. Dopo avere trascorso un weekend in (gran) Paradiso a Cogne abbiamo pensato di (ri)scoprire La Thuile. Io (Andrea) ho svolto il servizio militare in questa località ed avevo una grandissima voglia di tornarci... Così, bando agli indugi, abbiamo prenotato l'albergo, preparato i bagagli e siamo partiti!

Leggi tutto...

Castello di Issogne: una visita da sogno in Valle d'Aosta

post.images.0.alt

Ci sono cose che capitano una sola volta nella vita e visitare il castello di Issogne durante un evento privato, di sera e con la guida di Omar Borettaz, responsabile del Fondo Valdostano della Biblioteca Regionale di Aosta, è una di queste!

Il castello di Issogne è il nostro maniero valdostano preferito; nel corso degli anni l’abbiamo visitato innumerevoli volte ma eravamo in trepidante attesa per questa serata, sicuri che Omar ci avrebbe presentato il castello sotto una luce completamente nuova.

Leggi tutto...

Valle d'Aosta: escursione verso il rifugio Crête Sèche a Bionaz

post.images.0.alt

Io (Andrea) sono un'appassionato escursionista e per la prima uscita della stagione ho “arruolato” il mio amico Loris – non penserete davvero che io (Sandra) mi lasci convincere così facilmente a camminare per ore in montagna...?!

Visto il nostro allenamento non ancora ottimale eravamo orientati verso un itinerario mediamente impegnativo, così abbiamo scelto di raggiungere il rifugio Crête Sèche, nella Valpelline. Punto di partenza non solo per escursioni ma anche per arrampicate sia estive che invernali, questo percorso è una buona idea per “scaldare le gambe” (come dice Loris) in vista di giri più impegnativi, e non essendo troppo lungo è adatto anche alle famiglie.

Leggi tutto...

Valle d'Aosta: Cogne, 2 giorni in (Gran) Paradiso

post.images.0.alt

Ci sono luoghi che ti restano dentro e non ti stancano mai, dove torneresti una, dieci, cento volte, soprattutto se sono vicini a casa. Per me (Andrea) Cogne, perla del Parco Nazionale del Gran Paradiso, è da sempre uno di questi luoghi. Invece io (Sandra), prima di conoscere il mio Andrea, ci sono stata solo una volta di sfuggita, sinceramente senza cogliere molto della sua atmosfera.

Ad ogni modo ora ci andiamo non appena possiamo: è diventata la meta delle nostre “fughe” e dei nostri weekend, e scopriamo sempre qualche nuovo posticino interessante. E questa volta c'era anche un motivo che rendeva particolarmente speciale la nostra piccola vacanza: il festeggiamento dell'anniversario della nostra storia d'amore.

Leggi tutto...

Sono Sandra e sono la Regina del Mondo

post.images.0.alt

Ogni tanto, nella vita, c'è bisogno di una ricarica di autostima. Ma sempre con tanta autoironia.

Per tutti noi gli ultimi 14 mesi (ormai siamo al quindicesimo) sono stati difficili, quando non disastrosi o addirittura tragici. Ognuno ha la sua storia, unica e particolare, e come ognuno vivo in un mio Piccolo Mondo.

Il mio Piccolo Mondo è fatto di persone che amo, problemi quotidiani e qualche soddisfazione, gioie e dolori, vittorie e sconfitte, coraggio e paura, situazioni belle e brutte che affronto con la consapevolezza che non sempre si riesce a fare la cosa giusta o quello che si vorrebbe, ma con la testarda volontà di dare sempre il mio meglio.

Leggi tutto...

7 ristoranti consigliati della Valle d'Aosta

post.images.0.alt

Pochi preamboli: in questo post vogliamo parlarvi di 7 ristoranti della Valle d'Aosta che a nostro parere sono tra i migliori della regione, sia come cucina che come ambientazione e servizio. Sicuramente ve ne sono altri allo stesso livello qualitativo, ma questi sono stati testati personalmente da noi... E non una volta sola, ci terremmo a precisarlo!

Prima di passare alle recensioni, però, vorremmo presentarvi un po' la nostra gastronomia: perché se vi consigliamo qualche ristorante è giusto anche spiegarvi quali specialità tipiche potrete trovarvi.

Leggi tutto...

Venezia, faraoni e boccioli di rosa

post.images.0.alt

Venezia ha fatto parte della mia vita fin da quando ricordo. E’ stato un rapporto complicato il nostro, fatto di amore, litigi, riconciliazioni, partenze e ritorni.

A Venezia nel 1984 ho visto la mia prima mostra, “I Tesori dei Faraoni”, a Palazzo Ducale; nel 1994, al Teatro La Fenice ho visto la mia prima opera lirica, “Orfeo ed Euridice”; e sempre a Venezia è legato il mio più grande rimpianto, l’università mai terminata.

Ripenso spesso a quei frammenti della mia vita. Per tante ragioni non ne ho mai scritto, ma credo che ora sia giunto il momento.

Leggi tutto...

Visitare l'Alpe di Siusi: istruzioni per l’uso

post.images.0.alt

Per le nostre vacanze estive 2020 abbiamo pianificato un piccolo road trip nelle Dolomiti, tra Veneto e Trentino-Alto Adige, abbiamo passeggiato tra i vitigni e degustato dell’ottimo Cartizze a Valdobbiadene, visitato un piccolo gioiello nascosto come Feltre, siamo caduti follemente innamorati delle Tre Cime di Lavaredo ma il luogo dove veramente ci siamo concessi il meritato riposo e qualche coccola in più è stata l’Alpe di Siusi.

L’Alpe di Siusi (in tedesco: Seiser Alm) è un altopiano di 52 km² di superficie che si trova nel comune di Castelrotto (Kastelruth), in provincia di Bolzano, all’interno del Parco Naturale Sciliar-Catinaccio. La sua altezza varia dai 1.600 ai 2.300 m ed è il più grande altopiano europeo in cui si pratichi ancora la pastorizia. I principali centri abitati che sorgono nei pressi sono due: Compaccio (Compatsch) e Saltria (che mantiene lo stesso nome in entrambe le lingue). Vista la sua estensione, da qui si possono ammirare splendidi panorami di molte famose vette dolomitiche: Sassolungo, Sassopiatto, Sciliar, gruppo delle Odle e Marmolada, tanto per citarne alcune.

Leggi tutto...