Sono Sandra e sono la Regina del Mondo

post.images.0.alt

Ogni tanto, nella vita, c'è bisogno di una ricarica di autostima. Ma sempre con tanta autoironia.

Per tutti noi gli ultimi 14 mesi (ormai siamo al quindicesimo) sono stati difficili, quando non disastrosi o addirittura tragici. Ognuno ha la sua storia, unica e particolare, e come ognuno vivo in un mio Piccolo Mondo.

Il mio Piccolo Mondo è fatto di persone che amo, problemi quotidiani e qualche soddisfazione, gioie e dolori, vittorie e sconfitte, coraggio e paura, situazioni belle e brutte che affronto con la consapevolezza che non sempre si riesce a fare la cosa giusta o quello che si vorrebbe, ma con la testarda volontà di dare sempre il mio meglio.

Leggi tutto...

Venezia, faraoni e boccioli di rosa

post.images.0.alt

Venezia ha fatto parte della mia vita fin da quando ricordo. E’ stato un rapporto complicato il nostro, fatto di amore, litigi, riconciliazioni, partenze e ritorni.

A Venezia nel 1984 ho visto la mia prima mostra, “I Tesori dei Faraoni”, a Palazzo Ducale; nel 1994, al Teatro La Fenice ho visto la mia prima opera lirica, “Orfeo ed Euridice”; e sempre a Venezia è legato il mio più grande rimpianto, l’università mai terminata.

Ripenso spesso a quei frammenti della mia vita. Per tante ragioni non ne ho mai scritto, ma credo che ora sia giunto il momento.

Leggi tutto...

Visitare l'Alpe di Siusi: istruzioni per l’uso

post.images.0.alt

Per le nostre vacanze estive 2020 abbiamo pianificato un piccolo road trip nelle Dolomiti, tra Veneto e Trentino-Alto Adige, abbiamo passeggiato tra i vitigni e degustato dell’ottimo Cartizze a Valdobbiadene, visitato un piccolo gioiello nascosto come Feltre, siamo caduti follemente innamorati delle Tre Cime di Lavaredo ma il luogo dove veramente ci siamo concessi il meritato riposo e qualche coccola in più è stata l’Alpe di Siusi.

L’Alpe di Siusi (in tedesco: Seiser Alm) è un altopiano di 52 km² di superficie che si trova nel comune di Castelrotto (Kastelruth), in provincia di Bolzano, all’interno del Parco Naturale Sciliar-Catinaccio. La sua altezza varia dai 1.600 ai 2.300 m ed è il più grande altopiano europeo in cui si pratichi ancora la pastorizia. I principali centri abitati che sorgono nei pressi sono due: Compaccio (Compatsch) e Saltria (che mantiene lo stesso nome in entrambe le lingue). Vista la sua estensione, da qui si possono ammirare splendidi panorami di molte famose vette dolomitiche: Sassolungo, Sassopiatto, Sciliar, gruppo delle Odle e Marmolada, tanto per citarne alcune.

Leggi tutto...

Sunshine Blogger Award 2021

post.images.0.alt

Con sorpresa e piacere annunciamo che Due In Viaggio ha ricevuto una nomination per il Sunshine Blogger Award 2021 da parte di Morena Librizzi - Travel Writer.

Abbiamo conosciuto Morena in modo casuale, tramite una ricerca online, e abbiamo subito apprezzato il suo modo di raccontare e parlare di viaggi. Una certa affinità di gusti nelle scelte delle destinazioni ha fatto sì che diventassimo lettori assidui del suo sito; poi abbiamo conosciuto la persona, gentile e disponibile, così gli scambi di commenti e opinioni su WhatsApp sono divenuti abituali.

Leggi tutto...

Tre Cime di Lavaredo: colpo di fulmine e amore ritrovato

post.images.0.alt

Sulle Tre Cime di Lavaredo è già stato scritto moltissimo, se non tutto, da centinaia di blogger. Cos'altro potrei aggiungere? Anche se, visto l'argomento, può sembrarvi strano io vorrei parlare dell’amore: l'amore a prima vista e l'amore ritrovato, totale e incondizionato, dopo che si pensava di averlo perduto.

Per chi, come me, abita in Valle d’Aosta è molto difficile scegliere destinazioni montane per le proprie vacanze. Siamo nati e viviamo in mezzo a splendide montagne, e il lato negativo di questa condizione è che siamo così abituati a vederle che alla fine non ci stupiscono più. Diventano la nostra normalità.

Leggi tutto...

Natale: tutta la verità

post.images.0.alt

Il Natale è il periodo più magico dell'anno. Miti, storie e leggende sul Natale si perdono nella notte dei tempi ma quale è la verità? In questo articolo cercheremo di scoprirla o, almeno, vi racconteremo la nostra verità, tutta la verità sul Natale!

Questo articolo nasce da una serie di post pubblicati nel periodo natalizio sui nostri social. Ricordi, emozioni che negli anni ho collezionato e che, per la prima volta, ho cercato di mettere nero su bianco, cercando di mostrare il Natale da diversi punti di vista.

Leggi tutto...

Settimo Vittone: visita alla Pieve di San Lorenzo

post.images.0.alt

L’autostrada A5 che percorro fin da bambina e i suoi cartelloni di località, nel tratto canavesano, mi hanno insegnato due cose: la Serra è una morena del neozoico e a Settimo Vittone si trova la Pieve di San Lorenzo.

Visitare la Pieve di San Lorenzo e il Battistero di San Giovanni Battista non era impresa semplice fino a qualche anno fa quando, finalmente, per merito di volontari locali il sito è finalmente stato aperto al pubblico ed è divenuto un monumento segnalato dal FAI.

Leggi tutto...

Cosa fare in un weekend a Feltre

post.images.0.alt

Un weekend a Feltre è il tempo minimo che serve per scoprire il ricco patrimonio storico ed artistico di questa città che ha un passato sofferto e viene spesso trascurata dai turisti attratti da destinazioni più blasonate.

Il nostro viaggio a Feltre inizia nel modo migliore sin da subito, dal primo contatto con l’ufficio del turismo dove conosciamo Sabah, che ci invia tutte le informazioni necessarie per pianificare nel modo migliore il nostro soggiorno, sui vari monumenti chiusi per restauro e degli accessi ridotti in base alle norme anticovid.

Leggi tutto...

Vetan: escursione al Rifugio Mont Fallère

post.images.0.alt

Si può raggiungere il Rifugio Mont Fallère salendo da Vetan, frazione di Saint Pierre. Il rifugio Mont Fallère è uno dei più caratteristici della Valle d’Aosta per la presenza del museo a cielo aperto delle opere dello scultore Siro Vierin.

Insieme a Loris e alla sua Luna, una splendida e giocherellona femmina di labrador, dopo averne sentito tanto parlare, decidiamo di visitarlo. Saliamo a piedi da Vetan Dessus (1.775 m.) a Saint Pierre partendo dal parcheggio vicino all’albergo Notre Maison.

Leggi tutto...