Viaggio in Messico 2014 – Giorno 5: Tulum e la Riserva della biosfera di Sian Ka’an

Dopo quattro giorni dall'inizio del nostro itinerario nello Yucatán giungiamo a Tulum con il nostro piccolo gruppo. È arrivato il momento di separarci. Non siamo soliti fare tour organizzati, ma ormai ci eravamo abituati al pulmino un po' sgangherato e ai nostri compagni di viaggio, quindi salutarsi è un po' triste.

Ci scambiamo i numeri di telefono, ci auguriamo buon proseguimento e poi ognuno prosegue verso la propria destinazione: chi rientra in Italia, chi si sposta a Cuba... Noi abbiamo deciso di trascorrere alcuni giorni di relax a Tulum, alternando giornate al mare ed escursioni verso alcune interessanti mete nella zona.

Tulum: tiriamo un po' il fiato

Merida

Tulum è una destinazione turistica molto nota e frequentata. È situata sulla costa caraibica della penisola, lungo il tratto conosciuto come riviera Maya, a soli 2 km dal sito archeologico di Tulum (da cui ovviamente prende il nome).cinque colline).

Negli ultimi anni la città ha conosciuto un grande sviluppo urbanistico e turistico, con resort e locali alla moda che sono spuntati un po' dovunque. Ma noi dopo 4 giorni di visite a ritmo serrato noi abbiamo bisogno di calma e tranquillità, lontano dalla folla. Per fortuna il nostro hotel è proprio sul mare ma fuori dal centro, così dovrebbe garantirci un soggiorno di tutto relax. Infatti vogliamo trascorrere i nostri ultimi giorni messicani alternando nuotate in piscina, massaggi in riva al mare, passeggiate al tramonto lungo la spiaggia e grandi degustazioni al buffet dell'albergo.

Riserva della Biosfera di Sian Ka’an: nel paradiso terrestre (con un po' di spavento)

Riserva della Biosfera di Sian Ka'an

Solo qualcosa di davvero interessante potrebbe allontanarci dal nostro buen retiro, e questa cosa è la Riserva della Biosfera di Sian Ka’an.

Riserva della Biosfera è una qualifica data dall’UNESCO a tutela di ecosistemi terrestri o marini per preservarne la biodiversità, nell'ambito del programma MAB – Man and the Biosphere.

Sian Ka’an (in lingua maya: dove nasce il cielo) è diventata parco nazionale nel 1986 e Riserva della Biosfera l’anno seguente. Occupa un’area complessiva di 5280 km² che si sviluppa sia sulla terraferma che nel mare caraibico, comprendendo parte della barriera corallina e 23 siti archeologici Maya. La riserva ospita foreste tropicali, lagune, mangrovie, spiagge di sabbia fine e centinaia di specie animali tra creature terrestri, marine e volatili, compresi puma e giaguari. In breve è un vero paradiso naturale.

Dopo esserci documentati sulle modalità di accesso e sulle norme di sicurezza all’interno della riserva, per ottimizzare i tempi ed evitare ogni inconveniente (dal momento che ci si trova pur sempre in una zona selvaggia...) decidiamo di prenotare il tour organizzato dall’hotel.

Ci vengono a prendere di prima mattina con una jeep e così iniziamo quella che sarà la giornata più bella dell’intera vacanza. Ci muoviamo con un piccolo gruppo suddiviso in 2 fuoristrada, insieme ad altri italiani e alcuni spagnoli. La guida è italiana e ci racconta che, dopo un divorzio e la perdita di quasi 30 chili, da 4 anni si è trasferito a Tulum dove ha iniziato una nuova vita come guida turistica. Salvandosi da un infarto sicuro, a suo dire.

Riserva della Biosfera di Sian Ka'an

La strada è molto dissestata e di conseguenza le distanze sono amplificate, e anche solo per questo motivo il tour organizzato è stata una scelta più che azzeccata. Entriamo nella riserva e ci dirigiamo verso un approdo dove ci aspettano delle piccole lance, che ci porteranno a visitare la costa addentrandoci per quanto possibile tra le mangrovie. Ci spostiamo poi un po' più al largo per fare un po' di snorkelling, con la speranza di vedere i delfini nel loro ambiente naturale. La nostra pazienza viene premiata: vediamo passare una famiglia di delfini e sott'acqua incontriamo una tartaruga gigante.

Riserva della Biosfera di Sian Ka'an

Riserva della Biosfera di Sian Ka'an

Un bagno in alcune piscine naturali, in questo luogo incantato dove il mare ha mille sfumature di verde, turchese e blu, poi ci dirigiamo a Punta Allen dove dopo un piccolo tour del paesino pranziamo con ottimo pesce fresco in una taverna sul mare.

È tutto come un sogno che non vorresti finisse mai, ma arriva l’ora del risveglio (ops, rientro). Risaliamo sulle nostre lance ma ecco che arriva l’imprevisto, sotto forma di nubi scure all’orizzonte che si fanno sempre più vicine e minacciose. In un attimo arrivano pioggia battente e vento forte, mentre siamo circondati dalla foschia. Proviamo l'angosciante sensazione di essere in mezzo al nulla, senza sapere dove andare, ma per fortuna il nostro pilota invece lo sa... Dopo alcuni minuti davvero brutti scorgiamo una sagoma scura: è la costa, con la nostra jeep che ci aspetta. Un vero sollievo!

Riserva della Biosfera di Sian Ka'an

Riserva della Biosfera di Sian Ka'an

In un attimo riappare il sole e noi torniamo al nostro hotel con un grande sorriso stampato in faccia, sicuri che questa giornata resterà impressa nella nostra memoria per sempre.

Consigli messicani utili: cosa ci ha insegnato il nostro quinto giorno di viaggio?

Valgono tutte le regole già esposte nei giorni precedenti. L'unico vero consiglio che ci sentiamo di darvi è venite a visitare la riserva della biosfera di Sian Ka'an perchè ne vale davvero la pena!

A distanza di anni è il ricordo più bello che portiamo con noi del Messico!