Scandinavia: itinerario di 12 giorni tra Danimarca e Norvegia

Il nostro viaggio di nozze avrebbe dovuto svolgersi in Norvegia. Da sempre io (Andrea) desideravo visitarla, per ammirare i fiordi e i vasti panorami nordici; ma dopo aver abbozzato un itinerario completo di ben 3 settimane, abbiamo dovuto desistere.

Perché? Perché nulla andava per il verso giusto. Orari e date dei traghetti non combaciavano, il noleggio auto one way in quel periodo costava una follia, i voli e le relative coincidenze avevano orari improponibili... Insomma era come se tutto l'universo ci dicesse: “non andate!”.

Ci abbiamo riprovato 3 anni dopo, nel 2015, e questa volta ci siamo riusciti anche se solo in parte, con modifiche e aggiustamenti. Abbiamo aggiunto alcuni giorni in Danimarca, inizialmente non previsti; e per quanto riguarda la Norvegia siamo ricorsi ad un viaggio organizzato, per abbattere i costi e ottimizzare i 7 giorni a disposizione.

Organizzazione del viaggio

Rosenborg Slot

Per i primi 4 giorni trascorsi in Danimarca abbiamo scelto di alloggiare a Copenaghen in pieno centro e di muoverci, sia nella bella capitale danese che nei dintorni, utilizzando i mezzi pubblici. Mentre per raggiungere Oslo abbiamo scelto una romantica traversata notturna in nave.

Col senno di poi rifaremmo le stesse scelte per questi motivi:

1. Grazie alla Copenaghen Card tutti i mezzi pubblici e le varie attrazioni (castelli, musei, parchi e anche un giro in battello) sono completamente gratuiti.
2. A Copenhagen la rete urbana ed extraurbana di treni e autobus è efficiente e puntuale. Dalla stazione centrale quasi ogni 10 minuti parte un treno per una destinazione nei dintorni, e alla stazione di arrivo si trova sempre un autobus in attesa che vi porterà verso i luoghi di maggior interesse.
3. La traversata in nave verso Oslo è sicuramente più costosa e lenta di un volo aereo... Ma vogliamo proprio stare a discutere di quanto indimenticabile sia un tramonto in mezzo al mare, tenendosi abbracciati?
4. I treghetti utilizzati per le traversate sono vere e proprie navi da crociera con cabine moderne, ristoranti, bar e sale per spettacoli. Insomma non c’è proprio di che annoiarsi.

Riserva della Biosfera Sian Ka'an

Per i 7 giorni norvegesi abbiamo invece optato per un tour organizzato in pullman, ma siamo arrivati un giorno prima della partenza per poterci godere Oslo e i suoi splendidi musei.

Anche questa scelta si è rivelata valida perché:

1. I vari attraversamenti in battello sono stati semplici e agevoli, perché tutti già prenotati dal tour operator.
2. A causa di un grave incidente automobilistico una galleria è stata chiusa proprio il giorno in cui avremmo dovuto attraversarla. Da soli, senza il nostro autista norvegese che ne era informato e che ci ha permesso di seguire un itinerario alternativo, avremmo perso tempo prezioso.
3. Condividere le esperienze di viaggio e sapere di poter contare su qualcuno non è mai una brutta cosa quando si è all’estero!
4. Ascoltare i racconti e le spiegazioni della guida durante le lunghe percorrenze è stato un arricchimento notevole.

Il nostro itinerario in Scandinavia

Abbiamo scoperto l’affascinante cultura vichinga e visto le nostre prime navi vichinghe, maestose e leggiadre; ci siamo meravigliati di fronte a gioielli dal valore inestimabile; siamo tornati un po’ bambini tra fiabe e parchi a tema; abbiamo navigato nei fiordi e visitato castelli; ci siamo persi tra cascate e panorami mozzafiato; abbiamo ascoltato antiche leggende; abbiamo bevuto ottime birre guardando casette colorate specchiarsi sull’acqua; e, forse, abbiamo ripercorso gli stessi passi dell’indeciso e triste principe Amleto!

Rosenborg Slot

Ecco le tappe del nostro viaggio:

Avete voglia di rivivere assieme a noi questo viaggio per noi così pieno di emozioni e nostalgia? Seguite i nostri prossimi post!