Christmas

Disneyland Paris vacanza anche per adulti

Organizzare una breve vacanza in coppia a Disneyland Paris, in inverno, a gennaio subito dopo Capodanno, può sembrare una scelta insolita, ma si è rivelato il miglior modo per iniziare un nuovo anno con leggerezza e tanta magia.

Si legge ovunque che il parco di Disneyland Paris è molto costoso e che offre un genere di intrattenimento rivolto a bambini o comunque a famiglie. Noi, in questa breve guida, vi racconteremo come siamo riusciti ad organizzare una vacanza senza spendere una follia, senza farci mancare nulla, senza dimenticare un po’ di romanticismo e concedendoci anche il lusso di tornare bambini per qualche giorno.

Disneyland Paris: come arrivare

Disneyland Paris è raggiungibile dall’Italia in aereo, in treno con il TGV o in auto.

Il parco si raggiunge facilmente dal centro di Parigi da cui dista circa 40 km con la linea A della RER (treni regionali) fino al capolinea Marne-La-Vallée-Chessy oppure con il Disneyland Paris Express da diversi punti della capitale (Gare du Nord, Opera, Chatelet e Tour Eiffel).

Gli aeroporti Charles de Gaulle e Orly sono collegati al parco dai Magical Shuttel.

Potete trovare tutte le informazioni sul sito ufficiale del parco, che offre anche la possibilità di prenotare direttamente sia il viaggio dall’Italia (anche se per questo noi suggeriremmo di provvedere autonomamente) sia i trasferimenti da Parigi.

Disneyland Paris: come risparmiare

Abbiamo letto molto prima di prenotare la nostra vacanza, commenti, opinioni e suggerimenti, ma alla prova pratica l’unico modo per risparmiare è quello di prenotare direttamente sul sito ufficiale e farlo con un anticipo di vari mesi.

In caso contrario potrete contare solo un piccolo sconto sul soggiorno, ma quello che davvero fa la differenza è avere uno sconto sui pasti che a Disneyland Paris non sono economici. L’alternativa è portarsi dei panini, ma nel periodo invernale, consumare un pasto seduti, al caldo, dopo una giornata passata all’aperto e al freddo è un plus da non sottovalutare.

Disneyland Paris: dove dormire

Come dicevo, nella fase organizzativa del nostro viaggio, ci siamo documentati molto per cercare di evitare più errori possibili e la scelta dell’hotel è importante, perché determina la vacanza di successo e evita pessimi ricordi.

La prima decisione da prendere è se alloggiare fuori o dentro i parchi. Alloggiare a Marne-la-Vallée è forse più economico ed in ogni caso la cittadina è collegata al parco da varie navette, ma alloggiare in uno degli hotel interni ha i suoi vantaggi.

1. Per prima cosa si ha diritto ad 1 ora in più di magia, potendo entrare prima di tutti gli ospiti esterni.

2. In ogni hotel la mattina si può incontrare un personaggio Disney e fare le foto evitando le lunghe code all’interno dei parchi.

Meet Minnie Mouse

Meet Minnie mouse

3. scegliendo uno degli hotel più prossimi, è possibile arrivare ai parchi facendo una piacevole e breve passeggiata senza usufruire delle navette spesso strapiene.

Noi, per tutti questi motivi, abbiamo scelto di alloggiare all’interno del parco e visitandolo durante le feste di Natale abbiamo istintivamente scelto il Sequoia Lodge. Sembrava quello con l’ambientazione più vicina all’inverno e quindi al Natale: tema montano circondato da un bosco di sequoie a due passi dall’entrata dei parchi sempre raggiunta a piedi senza l’uso di navette.

Avevamo letto molte critiche: vecchio, cupo, stanze molto piccole.Ognuno ha le sue opinioni. Noi siamo stati benissimo. Avevamo una camera standard, ed era decisamente grande, silenziosa, pulita. Certo è un hotel da centinaia di stanze, quindi lunghi corridoi, ma l’albergo decorato per le feste faceva proprio l’effetto di vacanza in montagna che ci aspettavamo. Il personale è stato gentilissimo e, nonostante il grande afflusso di persone, non abbiamo mai aspettato più di 5 minuti per sederci a colazione.

Disney Sequoia Lodge

Disney Sequoia Lodge

Al momento sta per essere terminato il restauro dell’Hotel New York in tema Avengers e se tornassimo penso che lo sceglieremmo sia per la prossimità ai parchi sia perché amiamo l’universo Marvel.

Disneyland Paris: dove mangiare

Questo è davvero l’aspetto più importante.

L’offerta in assoluto più vantaggiosa che si può ottenere prenotando per tempo è la mezza pensione gratuita che, con un leggero sovrapprezzo, si può aggiornare alla pensione completa (standard, plus o premium). Oppure, valutare se pranzare liberamente e utilizzarla per la cena. Attenzione però al costo del cibo e delle bibite all’interno del parco per non correre il rischio di spendere la stessa cifra di un pranzo serviti al tavolo per una panino e una bibita consumati seduti su un muretto.

Prenotare è fondamentale! Evita perdite di tempo nella ricerca di un ristorante per il pranzo o la cena. Si può fare a partire da 2 mesi prima dell’arrivo chiamando il numero 0033160304050. Importante la puntualità, perchè la tolleranza è di un quarto d’ora, poi il tavolo viene riassegnato.

Noi abbiamo fatto così e ci siamo concessi pranzi e cene tranquille in locali sempre diversi di cui vi racconteremo negli articoli dedicati ai vari regni della magia.

Bistrot Chez Rhémy

Disneyland Paris: pianificare la visita

Disneyland Paris è composta da 2 parchi distinti, con due entrate diverse e due biglietti da acquistare.

Il parco originale, suddiviso in 4 regni diversi: Frontierland, Adventureland, Fantasyland e Discoveryland ed i Walt Disney Studios, la parte più recente ed in continua evoluzione.

Il Disney Village, un viale di negozi e locali, è accessibile a tutti e conduce ad entrambe le entrate.

Visitare due parchi in giornata è possibile, ma insensato. Ogni parco merita almeno una giornata, quindi il soggiorno ideale secondo noi consiste minimo in 2 notti e 3 giorni.

Disneyland Paris

Disneyland Paris: i plus

Ci sono molti modi per rendere indimenticabile una vacanza a Disneyland Paris.

Il primo è avere un ricordo tangibile dei momenti più belli, comprando un Disney Photopass con la relativa app al costo di 74,00 euro si potranno scaricare le immagini che vi scattateranno i fotografi accreditati o nelle varie attrazioni. Può sembrare molto, ma comprare una singola foto ha un costo elevato e in questo modo le potrete avere tutte.

Si possono prenotare i pasti con i vari personaggi Disney, che è più costoso, ma vi permette di incontrarli con relativa calma e scattare alcune foto. Noi abbiamo scelto la colazione con le principesse, che ci ha permesso di fare colazione all’Auberge de Cendrillon, forse il ristorante più bello del parco e non incluso nella nostra formula pasti e incontrare alcune principesse senza fare un minuto di coda.

Tenete presente che le principesse si possono incontrare solo al Princess Pavillon con interminabili code, una la mattina e una il pomeriggio senza mai sapere quale fino a poco prima.

Con un piccolo sovrapprezzo è possibile festeggiare il proprio compleanno o un evento speciale in modo unico con un’ottima torta a tema Disney.

Degno di nota è l’intrattenimento, a cominciare dallo spettacolo multimediale e pirotecnico Disney Illuminations tutte le sere alla chiusura del parco, poi le parate, il Buffalo Bill's Wild West Show e gli spettacoli dei Disney Studios che ci hanno stupito per l’alta qualità.

Disneyland Illumination

Disneyland Paris: i parchi

Ma ora analizziamo ogni singolo regno o mondo Disney, con attrazioni, ristoranti e spettacoli.

Disney Village - l'accesso alla magia, un susseguirsi di negozi e locali accessibile a tutti è il luogo ideale dove proseguire la serata facendo acquisti, bevendo qualcosa, assistendo ad uno spettacolo, a un concerto dal vivo o semplicemente passeggiando.

Frontierland - coming soon

Adventureland - coming soon

Fantasyland - coming soon

Discoveryland - coming soon

Walt Disney Studios - coming soon

Disneyland Paris: i dintorni

A soli 40 minuti con la RER A si può arrivare a Parigi e decidere di trascorrervi alcuni giorni e visitare il centro e il famoso museo del Louvre, la magnifica Notre Dame e salire al quartiere bohemienne di Montmartre e al Sacre Coeur.