Ornans: itinerario nei luoghi di Courbet

post.images.0.alt

Il nostro viaggio in Franche Comté continua a sorprenderci: dopo aver visitato un’imponente fortezza, la capitale mondiale dell’assenzio, un’antica abbazia ed aver scoperto una repubblica sconosciuta eccoci ora entrare nei “luoghi di Courbet”.

É un itinerario che si snoda nella campagna bisontina, lungo il corso della Loue, viaggiando tra piccoli paesi resi celebri e fermati nel tempo nelle tele di Courbet.

Leggi tutto...

Disney Village Paris: l'accesso alla magia

post.images.0.alt

Se come noi deciderete di pernottare in uno degli hotel Disney e di arrivare a piedi ai parchi la prima cosa che incontrerete sulla vostra strada è il Disney Village che è l'accesso alla magia, un susseguirsi di negozi e locali accessibile a tutti, a prescindere che si abbia o no un biglietto per i parchi o che si voglia effettivamente entrarvi.

Ha orari prolungati ed è il luogo ideale dove proseguire la serata facendo acquisti, bevendo qualcosa, assistendo ad uno spettacolo, a un concerto dal vivo o semplicemente passeggiando perché nel periodo natalizio è tutto una luce e una decorazione.

Leggi tutto...

Disneyland Paris vacanza anche per adulti

post.images.0.alt

Organizzare una breve vacanza in coppia a Disneyland Paris, in inverno, a gennaio subito dopo Capodanno, può sembrare una scelta insolita, ma si è rivelato il miglior modo per iniziare un nuovo anno con leggerezza e tanta magia.

Si legge ovunque che il parco di Disneyland Paris è molto costoso e che offre un genere di intrattenimento rivolto a bambini o comunque a famiglie. Noi, in questa breve guida, vi racconteremo come siamo riusciti ad organizzare una vacanza senza spendere una follia, senza farci mancare nulla, senza dimenticare un po’ di romanticismo e concedendoci anche il lusso di tornare bambini per qualche giorno.

Leggi tutto...

Fiera di Sant'Orso di Donnas

post.images.0.alt

La storia racconta che la Fiera di Sant’Orso di Donnas sia nata insieme a quella di Aosta oltre mille anni fa, due facce di una stessa medaglia: la fiera di Aosta per gli artigiani della città e dell’Alta Valle e quella di Donnas per la Media e Bassa Valle.

Secondo tradizione la fiera iniziava all’alba del 31 gennaio, all’uscita dalla prima messa, e terminava nel primo pomeriggio per dare la possibilità a tutti gli artigiani di rientrare a casa in tempo per la sera e per poter celebrare il Santo il 1 febbraio.

Leggi tutto...

Natale in Toscana: itinerario di cinque giorni

post.images.0.alt

Scegliere una destinazione per le feste di Natale non è mai cosa facile. Spesso si scelgono destinazioni nordiche o comunque alpine per godersi paesaggi innevati come in Valle d’Aosta o i mercatini fiabeschi dell’Alsazia.

Noi abbiamo provato a cambiare, con una destinazione più insolita in questo periodo e quindi abbiamo trascorso cinque giorni visitando alcune belle località della Toscana.

Leggi tutto...

Pontarlier: assenzio e distillerie

post.images.0.alt
Nel nostro viaggio on the road in Francia e nella Franche Comté arriviamo a Pontarlier, capoluogo dell’Alto Doubs. Ha una storia antica, ma nulla rimane ai giorni nostri della romana Ariolica, del castello medievale o delle mura e la sua fortuna recente è stata legata a quella della fata verde: l’assenzio.

Leggi tutto...

Aosta: Villa Romana della Consolata

post.images.0.alt

In una soleggiata domenica di inizio novembre ci ritroviamo ad Aosta per partecipare alla visita della Villa Romana della Consolata, organizzata dalla Delegazione FAI di Aosta e tenuta dall’archeologa Stella Bertarione.

La villa si chiama “della Consolata” per la vicinanza all’oratorio di Nostra Signora della Consolazione, è difficilmente riconoscibile perché, oltre che circondata da alti palazzi, è celata alla vista da una copertura degli anni ‘80 del secolo scorso che non la valorizza, ma che ha fatto comunque il suo lavoro proteggendola.

Leggi tutto...

Castello di Joux: la porta d’accesso della Franche Comté

post.images.0.alt

Un viaggio in macchina, un piccolo on the road fai da te nella campagna francese, alla scoperta di zone poco note che ci hanno riservato molte belle sorprese piene di storia, di tradizioni, di carattere e con una ricchezza enogastronomica insospettata.

Dalla nostra Valle d’Aosta puntiamo ad arrivare in Francia passando per la Svizzera. Dopo pochi chilometri in suolo francese ci si imbatte subito nel maestoso Chateau de Joux, porta d’accesso alle dolci colline francesi e per secoli posto a difesa di un importante crocevia internazionale.

Leggi tutto...