Creta visitare Heraklion e Knosso

post.images.0.alt

“Sandra e Andrea amano Creta!” Ecco cosa potremmo scrivere su un muro a lettere cubitali. Quest`anno e’ stata la seconda volta e molto probabilmente ce ne sarà una terza.

Un’isola fiera, abitata da persone gentili e cortesi, con un’identità molto forte che la rende un luogo unico all’interno del panorama greco. La caratterizza un’ottima cucina fatta con materie prime di alta qualità, buon vino, ottimo olio e panorami mozzafiato.

Leggi tutto...

Matrimonio Save the date

post.images.0.alt

E poi uno dei due dice la frase fatidica “perché non ci sposiamo?” Da qui, dopo la gioia del momento, si viene catapultati nell’organizzazione del più grande evento pubblico della propria vita.

Quello matrimoniale è un settore in cui è difficile avere una certa esperienza, così per non saper che fare ho iniziato una lunga ed intensa ricerca online. Ho scoperto così l’incredibile macchina commerciale che si nasconde dietro il matrimonio, ed anche la cerimonia pensata nel modo più semplice possibile viene inevitabilmente complicata.

Leggi tutto...

Maku storia di un siamese

post.images.0.alt

Mi presento sono Maku, siamese di 12 anni, dall'artiglio veloce, il pelo lucido e l'occhio azzurro, sono il feroce felino di Sandra, la mia adorata padroncina.

Mi permetto di prendermi 2 minuti per raccontarvi la mia storia, ho conosciuto Sandra 8 anni fa quando la peVfida donna che mi aveva maltrattato per 4 anni ha deciso di disfarsi di me perchè il suo attuale compagno detestava i gatti, Sandra è stata l'unica a volermi, me, gatta di ormai 4 anni troppo grande per poter essere voluta da qualcuno e terrorizzata dagli esseri umani avviata a morire in gattile.

Leggi tutto...

Cogne

post.images.0.alt

Ci sono luoghi che ti restano dentro, dove torneresti una, dieci, cento volte e non ti stancano mai, soprattutto se sono vicini a casa. Cosi è Cogne per Andrea, da sempre!

Io, prima di conoscerlo, ci sono stata solo una volta di sfuggita e senza cogliere - sinceramente - molto. Ora invece appena possiamo è la nostra meta per il weekend e ogni volta scopriamo qualche nuovo posticino interessante.

Leggi tutto...

Mauritius 10 cose da non perdere

post.images.0.alt

Mauritius, isola principale dell’omonimo arcipelago, è ricca di splendide spiagge, dimore coloniali e riserve naturali da visitare.

Ho conosciuto quest'isola meravigliosa oltre 30 anni fa grazie alla mia amica Bilkiss e l’ho visitata per la prima volta nel 1999 per poi tornarci ancora appena ne ho avuto occasione ed insieme ad Andrea.

Leggi tutto...

Naturalmente... Mauritius

post.images.0.alt

L’isola di Mauritius è rappresentata nell’immaginario collettivo come un susseguirsi di splendide spiagge sabbiose, una più bella dell’altra, tutte con sabbia bianca e orlate da palme, ed in effetti la costa di Mauritius è veramente spettacolare ma non esistono solo le coste… l’interno dell’isola è molto verde e ricco di foreste, cascate e diverse riserve naturali private e non che meritano di essere viste.

Leggi tutto...

Mauritius Oh my God

post.images.0.alt

La cosa che più mi colpisce di Mauritius è come coesistano così tante religioni diverse in un’isola relativamente piccola e come – forse alchimia? - si siano un po’ amalgamate. Un esempio? puoi trovare un’indiana di religione mussulmana, sposata con un cinese cattolico che ha voluto benedire il matrimonio in un tempio tamil. Facile, vero?

Leggi tutto...

Mauritius: itinerario coloniale

post.images.0.alt

Mauritius era già nota agli arabi del X secolo, ma venne ufficialmente scoperta dai portoghesi all’inizio del 1500. L’isola era disabitata e così rimase fino all’arrivo degli olandesi che la battezzarono Mauritius. Passò poi sotto il controllo francese e quindi inglese fino all’indipendenza del 1968.

Il primo effetto del colonialismo fu l’estinzione del Dodo, un grande uccello che non sapeva volare e che è divenuto uno dei simboli di Mauritius e del WWF.

Leggi tutto...

Introduzione a Mauritius la storia di Sandra e Bilkiss

post.images.0.alt

Ho conosciuto Mauritius quasi trent’anni fa, frequentavo le scuole medie e durante il corso facoltativo di inglese l’insegnante ci propose di migliorare la nostra conoscenza della lingua iniziando una corrispondenza con uno studente come noi, di un altro Stato.

C’era un modulo da compilare dove dovevi indicare la tua età, la lingua in cui volevi scrivere e alcuni Stati che preferivi. I miei compagni di classe scelsero per lo più la Francia, l’Inghilterra, gli Stati Uniti o la Spagna. Io ricordo che iniziai a scorrere il lungo elenco, praticamente il mondo, in perfetto ordine alfabetico: Mali, Malta, Mauritania, Mauritius, Messico… aspetta, Mauritius?! Cos’è? Dov’è? Mai sentito!

Leggi tutto...